Recensione Repubblica

da Repubblica
14 dicembre 2012

A TUTTA prima sembrerebbe che sia la solita, trita dinamica a mettere in moto il romanzo di Antonio Prestifilippo, Notte a Stromboli (Armando Siciliano Editore, 262 pagine, 18 euro): il siciliano Sandro Sarti, protagonista della storia narrata, giornalista con grande esperienza alle spalle (si è occupato di mafia ed è stato inviato di guerra nei teatri mediorientali), da anni trasferitosi a Roma dove lavora nella redazione di un grande quotidiano, un bel momento decide di concedersi un anno sabbatico per tornare nella sua Isola e fare chiarezza nella sua tormentata interiorità. Il «dolore del ritorno» che non dà tregua, dunque, costringendo a guardare in faccia la Gorgone delle origini: nulla di nuovo sotto il sole. In realtà, Antonio Prestifilippo, giornalista professionista (già inviato del Mattino di Napoli e oggi alla Gazzetta del Sud di Messina) e figlio d’ arte (il padre, Silvestro, fu romanziere, poeta, drammaturgo e documentarista, a torto dimenticato), prende l’ abbrivio da un canovaccio logoro per poi seguire deviazioni laterali, una segnaletica apparentemente fuorviante, che rallenta la corsa del rimpatrio intrapresa da chi dice io, ma che di volta in volta sfaccetta e problematizza le vicende narrate.

(leggi tutto l’articolo, formato .doc)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...